Natura

9 agosto, 2008 alle 0:00 | Pubblicato su Narrazione | Lascia un commento
Tag: , , ,

Oggi pomeriggio abbiamo visto un vulcano e una cascata. Il vulcano si chiama Asama ed si trova pochi chilometri a nord del vasto pianoro su cui si stende Karuizawa. Ovviamente è un vulcano attivo: ha eruttato solo due anni fa e continua a muoversi (stasera, al telegiornale regionale, hanno detto che sul monte Asama sono stati registrati solo oggi quarantasette micro-terremoti). La cascata, invece, si chiama Shiraito (fili bianchi) ed è uno dei luoghi più suggestivi, poetici e giapponesi che si possano immaginare. È una lunga spaccatura in un costone roccioso da cui fuoriescono acque sotterranee a una temperatura costante di undici gradi e mezzo. Il salto non supera i tre metri di altezza, ma il bordo convesso della montagna lo trasforma un’opera d’arte di bellezza quasi inverosimile. 

Immerso nel verde, sotto un soffitto compatto di nuvole, ho pensato alla strada che ho fatto per arrivare fin quaggiù e mi sono detto che ne è valsa la pena.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.