Party serale

22 agosto, 2008 alle 0:01 | Pubblicato su Uncategorized | 2 commenti

È cominciato l’ultimo atto del nostro soggiorno: la gita a Kawaguchi-ko e Yamanaka-ko, due laghi ai piedi del monte Fuji. Passeremo metà del tempo con tre soci del Rotary [Mezaki-san, Kanō-san (quello dei kimono) e un terzo di cui ignoro il nome] e l’altra metà al fantomantico “Summer Camp”, una specie di campo scuola per gli studenti che partecipano allo Youth Exchange Programme del Rotary*.

Dopo la riunione odierna del club, siamo partiti alla volta di Kawaguchi-ko. Mezaki-san ci ha accolti nella sua casa di montagna, che sembra un piccolo Overlook Hotel in versione giapponese. Decine di stanze, un bagno che sarebbe più corretto definire un impianto termale, una sala giochi con karaoke… Io e Carlotta non siamo ancora sicuri se si tratti davvero di una casa privata o piuttosto di una piccola pensione**. 

Per tutto il pomeriggio non abbiamo fatto niente. Il tempo è brutto (c’è kiri, foschia) e con tutta probabilità sarà brutto anche nei prossimi giorni. Kanō-san già prevede che non riusciremo a vedere il Fuji-san. (Se la previsione si avvera, giuro che m’incazzo.) Per consolarci, abbiamo mangiato e bevuto. I tre caballeros ci hanno portato a cena in un ristorante coreano, dove si mangia dell’ottima carne alla griglia (yakiniku). Dopo esserci rimpinzati a dovere, siamo passati in un supermercato a fare provviste per la serata. Mezaki-san sembrava preoccupato che non ci fosse abbastanza roba da bere. (In casa aveva almeno dieci birre, due bottiglioni di sake e tre Chivas ancora nella scatola.) Abbiamo comprato acqua, caffè, tè, altre birre, patatine, dolcetti ecc. ecc. e il resto della serata è stato sviluppato sul modello viveri + poltrona + televisione. (Per fortuna, abbiamo consumato solo una piccola parte del cibo e delle bevande disponibili.) Abbiamo guardato le Olimpiadi e tra le infinite notizie riguardanti gli atleti giapponesi siamo riusciti a carpire anche una notizia sull’Italia: la medaglia d’oro a chissà chi nei 50 km di marcia. Itaria banzai.

__________

* Sono un po’ prevenuto nei confronti del Summer Camp. Non mi alletta l’idea di passare due giorni e una notte con un branco di marmocchi delle superiori a fare attività di gruppo. Vedremo. In ogni caso, si tratta di un piccolo prezzo da pagare in cambio della principesca accoglienza che ci ha riservato il Tōkyō Ōsaki Rotary Club.

** E ovviamente ci guardiamo bene dal chiederlo.

Annunci

2 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. …a un simpaticissimo e commosso ragazzo altotesino!!…

  2. @polythenecam

    Ā, sō ka?
    *
    Guido


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: