Sogno

16 agosto, 2008 alle 0:00 | Pubblicato su Uncategorized | 2 commenti

Stanotte ho sognato di ripartire per l’Italia. Tutte le persone che ho conosciuto da quando sono qui venivano a salutarmi in riva al fiume Sumida (non so perché, ma nel sogno partivo in barca), ed io ero triste, molto triste di doverle abbandonare. 

In questo momento, invece, sono triste di non poter abbracciare tutte le persone che vorrei abbracciare e che attualmente si trovano a circa diecimila chilometri di distanza da qui.

Questa questione della separazione fisica è davvero difficile da accettare. È un vero peccato che noi esseri umani non abbiamo degli organi sensoriali capaci di farci sentire vicini anche quando siamo lontani. 

È un difetto che forse in un’altra vita verrà corretto.

Annunci

2 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. DIECIMILA chilometri: a me lo dici?

  2. @Liliana

    Cuore di mamma! Dai, manca poco!
    Guido


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: