六本木

16 agosto, 2008 alle 0:02 | Pubblicato su Uncategorized | 4 commenti

Non è bello questo nome? Roppongi. Tre ideogrammi quasi uguali eppure sottilmente diversi. Vogliono dire i sei alberi. Secondo la leggenda, in questa zona di Tōkyō esistevano anticamente sei alberi possenti, visibili anche da lontano. Oppure si trattava di sei samurai che avevano tutti il segno di albero (木) all’interno del nome. (Il bello delle leggende è che possono essere prese per vere anche quando si contraddicono a vicenda.)

Roppongi è il quartiere dei locali e della vita ggiovane. Il posto dove andrebbe Lucignolo di Italia 1. Stasera il Rotary aveva stabilito che io e Carlotta andassimo a ballare in discoteca a Roppongi, e noi siamo andati a ballare in discoteca a Roppongi. (Immaginate la mia gioia.) Scherzi a parte, non è stata una brutta serata. Con noi c’erano due giappini diciottenni davvero simpatici, Shun-kun e Yūmi-chan, reclutati per l’occasione. Siamo andati in una specie di disco-pub assolutamente indistinguibile dai nostri dove c’era una percentuale abnorme di occidentali con sguardi da maniaci. Tristezza. Comunque ci siamo divertiti. 

Non mi intendo certo di discoteche, ma mi sembra che qui siano messi meglio che da noi, almeno come prezzi. Non si paga per entrare e c’è soltanto una consumazione obbligatoria che costa attorno ai 6 euro. (Allucinanti i barman che ti infilano il listino sotto il naso e ti obbligano letteralmente a scegliere qualcosa da bere, continuando a muovere ritmicamente la mano come robottini finché non cacci fuori una banconota da mille yen.) Purtroppo siamo stati fregati dal principio secondo cui nessuno può restare col bicchiere vuoto. Una strega gira di continuo per i tavoli a controllare che nessuno infranga questa legge, e se ti becca a secco ti costringe a prendere qualcos’altro. Non è simpatico. Per quanto riguarda le feste di compleanno, invece, sono avanti anni luce. I gruppi di cinque o più persone hanno una torta in omaggio, mentre oltre i dieci si ottiene in aggiunta anche una bottiglia di champagne. Non male, direi.

Annunci

4 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Pian col carburo!
    Con questa foto in discoteca, potrò ricattarti per la vita!
    Baci

  2. @Liliana

    Ahah! Ma quello non sono io, è la mia controfigura ^_^
    Baci,
    Guido

  3. bella li,ggiovane!
    cos’è quella??la tua sagoma cartonata!?!?
    no ti si vede neanche! in compenso si coglie benissimo lo sguardo da cerbiattina sexy della giappina…

  4. @ele
    Meglio che non mi si veda! ^_^
    Quanto alla giappina, fa la stessa faccia in tutte le foto. È piuttosto “consapevole”, per la sua età.
    *
    Guido


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: