Il primo terremoto

8 agosto, 2008 alle 0:01 | Pubblicato su Esperienze | 2 commenti
Tag: , , , ,

Lieve, per fortuna, quasi impercettibile. È successo durante la consueta riunione del venerdì con il Tōkyō Ōsaki Rotary Club. A metà del primo, una delle due segretarie si è alzata di scatto ed è scappata di corsa verso la porta. Qualcuno ha detto “poverina, ha paura”. Mi sono accorto che la sedia vibrava. Mi è bastata una frazione di secondo per capire che non si trattava di un treno sotterraneo. Ho chiesto a Furuya-san: Jishin desu ka? Mi ha risposto Hai, jishin da ne. È un terremoto.

È durato dieci secondi. Tutti (eccetto la segretaria, che poi si è scusata) abbiamo continuato a mangiare come se niente fosse.

Soltanto dopo ho pensato che sopra le nostre teste c’erano tutti i trenta piani del Tōkyō Pacific Hotel. Ho riflettuto a lungo sul significato della parola “antisismico”. Per tutto il pranzo, ho tenuto sotto controllo con le natiche gli spostamenti della gente nella stanza, riuscendo a registrare praticamente ogni singolo passo.

Annunci

2 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. mamma mia!
    per fortuna non mi hai detto niente al telefono…

  2. @polythenecam

    Non preoccuparti, è stato leggerissimo…
    *
    Guido


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: