Casa Furuya

3 agosto, 2008 alle 0:01 | Pubblicato su Esperienze | Lascia un commento
Tag: , , ,

Oggi Sasage-san è partita per le terme assieme alla nipotina. Starà via tre giorni e durante questo periodo saranno i signori Furuya a prendersi cura di me (anche se il 4 e il 5 andrò a Kashiwazaki, a visitare la centrale nucleare). Perciò stamattina ho fatto armi e bagagli e mi sono trasferito a casa Furuya.  

Casa Furuya è una favola. Una meraviglia. L’entificazione dell’idea platonica di casa giapponese. Vista da fuori è un anonimo parallelepipedo color antracite; si intravedono delle piante, una vetrata, ma niente di più. Entrando sembra di entrare in un tempio. La stanza principale, il living che è anche attrezzato come stanza degli ospiti, non contiene nulla. Soltanto due sedie, qualche tavolino basso e un lungo armadio a muro nero con molti scomparti e una piccola alcova. A est e ad ovest le pareti sono costituite da pannelli scorrevoli di legno e carta, che danno rispettivamente sul giardino anteriore e sul corridoio di accesso al giardino posteriore. Al primo piano, le camere si affacciano su un micro-giardino pensile dalla delicatezza quasi commovente. E poi c’è la stanza da bagno, con la vasca in legno ricoperta di assi removibili, con l’acqua perennemente a quarantadue gradi e ampie vetrate che si aprono sul giardino*. (Ho approfittato già due volte di questo piacere che la civiltà occidentale non ha ancora imparato a concedersi.) Un sogno, non ci sono altre parole.

Stanotte dormirò per la prima volta su un futon. Non mi sono mai sentito tanto giapponese prima d’ora.

__________

* La questione delle vetrate sul giardino è particolarmente interessante, perché in linea di principio dalle finestre del secondo piano dell’edificio di fronte si vede tutto. Mi hanno spiegato che di fronte c’è una scuola materna e che adesso è chiusa. Ah. Ho chiesto come fanno quando è aperta. Mi hanno detto che la sera è chiusa comunque. A questo punto ho preferito soprassedere, ma non posso fare a meno di chiedermi come facciano le volte che devono farsi la doccia di mattina.  

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: